Sicilia: burrasca dalla serata con temporali sul basso Tirreno. Quota neve in calo.

Buonasera amici di Weather Sicily. La nostra regione in questi giorni è interessata da un flusso di correnti occidentali, pilotate da una serie di depressioni atlantiche. Tali figure sono normalmente accessoriate da un fronte caldo che le precede, mentre a seguirle si ha solitamente una massa d’aria più fredda, separata dalla precedente da un fronte nuvoloso foriero di piogge e temporali. In questo caso l’alta velocità di movimento dei centri depressionari propone un accavallamento delle fasi precedentemente descritte, le quali risultano spesso molto brevi, alimentando così un clima molto variabile e spesso poco prevedibile. Una di queste depressioni verrà ad interessare la nostra isola già dalle prossime ore, dopo aver velocemente attraversato la Francia e il tratto di mare compreso tra essa e la Sardegna. Il rapido calo pressorio e il gradiente barico orizzontale che si verrà a creare tra il Canale di Sicilia e il Mar Tirreno causerà così un’intensificazione della ventilazione, la quale raggiungerà la forza di burrasca forte lungo tutto il Mar Tirreno tra la serata odierna e le prime ore di giovedì 31 gennaio 2019. Il tutto sarà condito dal passaggio di un corposo fronte freddo, alimentato dall’afflusso di un nocciolo freddo in quota (-32/-33°C a 5400 metri) e dalla spinta di correnti più fredde anche alle medio-basse quote che lo seguono (valori compresi tra +0 e -1°C a 1400 metri circa).

| Grafica weathersicily.it |

Ma, senza dilungarci troppo, focalizziamo l’attenzione sul tempo previsto tra la serata odierna e la giornata di domani.

Previsioni meteo regionali valide per la serata di mercoledì 30 e la notte di giovedì 31 gennaio 2019 – Attendibilità 70% (MEDIO-ALTA)

Autopromozione
639effaec12ffaacdf1606668d40ff43

Dopo il passaggio nel pomeriggio di un veloce fronte piovoso in seno alle correnti occidentali il tempo tenderà temporaneamente a migliorare, anche se il cielo della nostra regione verrà percorso da numerosi addensamenti nuvolosi. Nel frattempo, tra il pomeriggio e la sera, inizierà ad intensificarsi la ventilazione di Ponente, a partire dal comparto occidentale. Entro le ore 22.00 circa gran parte della regione si troverà a fronteggiare raffiche di Ponente/Libeccio comprese tra i 40 e i 60 km/h, con rinforzi via via più forti specie sulle aree affacciate al Mar Tirreno e sulla costa ionica del messinese, dove si potrebbero raggiungere i 70-80 km/h. L’afflusso del nocciolo freddo in quota, contemporaneamente, consentirà inoltre la nascita improvvisa di numerose celle temporalesche tra il trapanese, il palermitano ed il messinese (specie), in rapido sviluppo verso le aree interne e ioniche del messinese, dove arriveranno tuttavia con minore intensità. Tra la mezzanotte e le ore 06.00 circa si registrerà il culmine dell’ondata di maltempo: le isole minori settentrionali e gran parte della Sicilia settentrionale saranno interessati da una forte o molto forte ventilazione di Ponente, tendente a ruotare a Maestrale con il passare delle ore. Contemporaneamente continuerà lo sviluppo di numerose celle temporalesche, le quali colpiranno localmente con forza alcune località tirreniche del messinese: si consiglia prudenza negli spostamenti a causa delle possibili forti raffiche di vento che precederanno i nuclei temporaleschi più intensi, i quali potrebbero essere accompagnati anche da grandinate e frequenti fulminazioni (specie sul messinese). Sui rilievi della Sicilia settentrionale, inoltre, le nevicate si potranno spingere fin verso i 900/1000 metri (localmente fin gli 800 m sul messinese), con possibili accumuli tra i 5-10 cm circa tra Madonie, Nebrodi, Etna nord e Peloritani oltre i 1000 metri circa, con condizioni di schiaccianeve e blizzard.

Previsioni meteo regionali valide per giovedì 31 gennaio 2019 – Attendibilità previsione 70% (MEDIO-ALTA)

Autopromozione
639effaec12ffaacdf1606668d40ff43

Tra l’alba e la mattinata si avrà ancora la residua presenza di rovesci e locali temporali sulla costa tirrenica del messinese e intorno alle isole Eolie. Qualche piovasco potrebbe interessare anche l’agrigentino, l’ennese e il trapanese a causa di un repentino cambio della circolazione atmosferica. In quota, alle fredde correnti nord-occidentali, subentrerà infatti un più tiepido Libeccio, il quale tenderà ad addossare correnti più umide sulla Sicilia sud-occidentale. Quest’ultima zona (trapanese, agrigentino occidentale e palermitano) saranno soggette a reiterate condizioni instabili, con piogge sparse possibili fino a sera. Sul resto della regione permarrà un cielo molto nuvoloso, ma la possibilità di piogge sarà pressoché nulla.

La ventilazione sarà moderata o ancora localmente forte di Ponente/Maestrale al primo mattino sul comparto ionico. Altrove le correnti ruoteranno presto a Libeccio, intensificandosi con il passare delle ore, specie sul trapanese e sul palermitano tirrenico. Le temperature, dopo un netto calo durante la notte, vedranno una prima timida risalita, specie sull’area tirrenica del palermitano, dove il libeccio adopererà una parziale favonizzazione.

Focus mareggiate

| Moto ondoso notte di giovedì 31 gennaio 2019 – Altezza onde |

In ultimo diamo uno sguardo alle condizioni marine previste. A causa della rapida intensificazione della ventilazione tra la serata odierna e la prossima notte si prevede un moto ondoso molto accentuato, specie sul mar Tirreno. Qui, tra la mezzanotte e l’alba, si potranno registrare onde di mare vivo di altezza compresa tra i 4 e i 5 metri, specie sul comparto settentrionale delle isole Eolie. I restanti bacini saranno molto mossi o agitati, mentre più riparata sarà la costa ionica. Nella giornata di giovedì si prevede invece un graduale indebolimento del moto ondoso sul Tirreno, mentre il Canale di Sicilia, complici le correnti libecciali, permarrà mosso o molto mosso.

30/01/2019 ore 15:15 – ©weathersicily.it


Le previsioni meteorologiche e tutti i servizi offerti da Weather Sicily sono gestiti da appassionati di meteorologia, curate sulla base delle informazioni dei modelli matematici, aggiornate con la massima precisione possibile. Appassionati che seguono da anni la meteorologia siciliana e che hanno maturato nel tempo una certa competenza sul campo.

Weather Sicily non potrà essere considerata responsabile per ogni o qualsiasi danno che potesse derivare a soggetti giuridici terzi, società, enti o persone in relazione all'uso delle previsioni meteorologiche. In nessun caso sarà responsabile per qualsiasi tipo di danno, inclusi, senza limitazioni, i danni derivanti dalla perdita di beni, profitti e redditi, danni biologici, quelli derivanti dal costo di ripristino, di sostituzione, od altri costi similari, diretti od indiretti, incidentali o consequenziali, ovvero anche solo ipoteticamente collegabili con l’uso delle previsioni meteorologiche.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

La documentazione, le immagini, i caratteri, il lavoro artistico, la grafica, il software e gli altri contenuti del sito, tutti i codici e format scripts per implementare il sito, sono di proprietà di Weather Sicily. Il materiale contenuto nel sito Web è protetto da copyright. E' fatto, pertanto, divieto di copiare, modificare, caricare, scaricare, trasmettere, pubblicare, o distribuire per se stessi o per terzi per scopi commerciali se non dietro autorizzazione scritta.

E' consentita la condivisione di news e dati a condizione di citare il nostro sito. I Widget da noi offerti sono gratuiti e usufruibili a tutti coloro i quali volessero prelevarli.