Sicilia, prove di primavera. Settimana mite: giovedì il picco con punte di 25 gradi.

Buonasera amici di weathersicily.it. Il fine settimana appena trascorso ha visto il passaggio di due veloci impulsi atlantici, autori dell’instabilità sparsa pervenuta tra sabato e domenica. Proprio la giornata domenicale ha visto la prima attività termoconvettiva dell’anno, con la comparsa dei temporali pomeridiani sui rilievi dell’entroterra a seguito del transito della seconda goccia fredda in quota. Tale segnale inevitabilmente indica la fine della stagione invernale: le maggiori ore di luce, difatti, incentivano il riscaldamento diurno al suolo, che, associato ad infiltrazioni fredde in quota, favorisce la cumulogenesi con nubi a sviluppo verticale durante le ore più miti in prossimità delle zone rocciose (rilievi interni). Situazione tipica in estate ma anche in primavera inoltrata e ad inizio autunno.

Prove di primavera

| Grafica weathersicily.it |

La settimana appena iniziata vedrà una prima affermazione della stagione primaverile appena avviatosi (la primavera meteorologia inizia il primo marzo) a causa del flusso atlantico ormai affermatosi sul territorio europeo. L’attuale, timido, campo alto-pressorio di matrice sub-tropicale, attualmente situato a sud della nostra regione, tenderà lievemente a spostarsi verso levante, infittendo il gradiente barico orizzontale (maggiore ventilazione) in prossimità del Mediterraneo occidentale, ove giungerà tra mercoledì 6 e giovedì 7 marzo 2019 un freddo impulso atlantico. Il bordo italico verrà di conseguenza interessato da un flusso mite sud-occidentale a tutte le quote, prossimo a far salire dall’entroterra algerino isoterme prossime ai +14°C alla quota di 1.500 m circa (circa 10 gradi oltre media stagionale a 850 hPa). Tale situazione vedrà dunque un richiamo mite di natura prefrontale (no alta pressione) a causa della circolazione antioraria associata alla possente struttura depressionaria prossima a collocarsi sul Regno Unito. Le frizzanti isoterme presenti ad occidente entro il fine settimana tenderanno a guadagnare spazio verso levante, apportando un probabile calo delle temperature anche in Sicilia (valori prossimi alla media stagionale, anche se ancora lievemente oltre).

Autopromozione
639effaec12ffaacdf1606668d40ff43

Tali correnti sud-occidentali andranno ad innescare la nota ventilazione di caduta (vento secco) sulle zone orograficamente esposte: ovvero sul comparto tirrenico e tra catanese/siracusano ionico, dove si registreranno i valori max più elevati di questa “prova” primaverile. Già domani, martedì 5 marzo 2019, un primo rinforzo dei venti di Libeccio sarà avvertibile su buona parte della regione (ad eccezione del litorale tirrenico dove ruoteranno ad W/NW nel corso della giornata), facilitando i primi over +20°C tra colline ennesi, catanese e siracusano. Ventilazione meridionale più sostenuta a partite da mercoledì 6, quando ad ovest l’Ostro potrà raggiungere entro sera raffiche prossime ai 60-70 km/h (si infittisce il gradiente barico orizzontale precedentemente indicato). Attesi valori max prossimi o localmente superiori ai +20°C sul settore tirrenico e tra catanese/siracusano ionico. Richiamo mite prefrontale prossimo a mostrare il proprio culmine giovedì 7 marzo 2019, quando la ventilazione di Ostro/Libeccio diverrà moderata ovunque, sostenuta tra palermitano e trapanese tirrenico. Picco della mitezza, con valori max prossimi ai +25°C tra trapanese e palermitano tirrenico, oltre i +20°C ancora tra catanese e siracusano ionico. Ventilazione più umida sarà presente altrove, con temperature max prossime ai +20°C circa al piano.

Autopromozione
639effaec12ffaacdf1606668d40ff43

Atteso un contesto atmosferico generalmente sereno, salvo velature di passaggio. Giornata maggiormente soleggiata mercoledì 6. Moto ondoso in aumento sul Canale di Sicilia e sui bacini occidentali del trapanese, tendente a divenire mosso lo Ionio giovedì. Generalmente calmo o increspato il basso Tirreno. Attesi lievi quantitativi di sabbia desertica sahariana in quota giovedì 7 marzo 2019. Lo zero termico valicherà spesso quota 3.000 m, facilitando un deciso scioglimento delle nevi sull’Appennino siculo.

04/03/2019 ore 15:37 – ©weathersicily.it


Le previsioni meteorologiche e tutti i servizi offerti da Weather Sicily sono gestiti da appassionati di meteorologia, curate sulla base delle informazioni dei modelli matematici, aggiornate con la massima precisione possibile. Appassionati che seguono da anni la meteorologia siciliana e che hanno maturato nel tempo una certa competenza sul campo.

Weather Sicily non potrà essere considerata responsabile per ogni o qualsiasi danno che potesse derivare a soggetti giuridici terzi, società, enti o persone in relazione all'uso delle previsioni meteorologiche. In nessun caso sarà responsabile per qualsiasi tipo di danno, inclusi, senza limitazioni, i danni derivanti dalla perdita di beni, profitti e redditi, danni biologici, quelli derivanti dal costo di ripristino, di sostituzione, od altri costi similari, diretti od indiretti, incidentali o consequenziali, ovvero anche solo ipoteticamente collegabili con l’uso delle previsioni meteorologiche.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

La documentazione, le immagini, i caratteri, il lavoro artistico, la grafica, il software e gli altri contenuti del sito, tutti i codici e format scripts per implementare il sito, sono di proprietà di Weather Sicily. Il materiale contenuto nel sito Web è protetto da copyright. E' fatto, pertanto, divieto di copiare, modificare, caricare, scaricare, trasmettere, pubblicare, o distribuire per se stessi o per terzi per scopi commerciali se non dietro autorizzazione scritta.

E' consentita la condivisione di news e dati a condizione di citare il nostro sito. I Widget da noi offerti sono gratuiti e usufruibili a tutti coloro i quali volessero prelevarli.