Ciclone tropicale in formazione sul Mar Ionio: i centri meteo scongiurano l’approdo sulla Sicilia.

Buonasera amici di weathersicily.it. Come indicato nelle ultime 24 ore, la nostra regione è stata interessata da un brusco e temporaneo crollo delle temperature a causa del continuo afflusso di correnti nord-orientali balcaniche di origine artica. I valori termici si presentano sotto media stagionale di diversi gradi, specie in montagna ove è giunto il primo freddo di stagione (oltre i 900 m circa si è scesi sotto i +10°C). L’umidità, su buona parte del territorio regionale, si è assestata sotto il 50% grazie alla qualità dell’aria giunta: continentale.

| Grafica weathersicily.it |

Tale afflusso artico si è isolato in queste ore sull’alta Libia tramite una goccia fredda in quota. Quest’ultima, entro le prossime 24 ore, sfrutterà gli elevati indici di vorticità e le miti acque della superficie marina libica per poter evolvere in depressione tropicale. Nello specifico si tratterà di un ciclone con caratteristiche tropicali (denominato Zorbas), contenente un cuore caldo alle medie-alte quote all’interno del proprio occhio. Tali sistemi sono capaci di divenire autonomi non appena la transizione da depressione tropicale a tempesta tropicale (questa potrebbe avvenire domani, comunemente chiamata TLC sul Mediterraneo) viene ultimata, scaricando ingenti quantitativi di pioggia attorno al loro diametro, apportando venti talvolta anche prossimi ai 100 km/h. Proprio tramite i venti registrati è possibile classificare la loro entità (vedi allegato), osservando la nota scala Saffir-Simpson. Qualche modello meteorologico ipotizza la finale transizione in Medicane, ovvero la forma più rara ed estrema dei TLC, chiamato comunemente nel Mediterraneo Medicane (paragonabile ad un uragano di categoria 1).

Dove e quando si formerà Zorbas?

| Grafica weathersicily.it |

Nel corso della serata di oggi, giovedì 27 settembre 2018, sarà in formazione un minimo orografico davanti le coste libiche. Per i motivi appena spiegati esso si potrebbe approfondire molto rapidamente, formando una vera e propria “ciclogenesi esplosiva”, cioè una zona con un calo di pressione di 24 hPa in 24 ore. Una volta effettuata la transizione in “depressione tropicale”, sarà probabile l’evoluzione di Zorbas in “tempesta tropicale” sulle acque del basso Ionio (TLC – Tropical Like Cyclone).  Nella giornata di domani, venerdì 28 settembre 2018, il sistema dovrebbe dirigersi verso nord-ovest (Mar Ionio) per poi virare dal pomeriggio verso nord-est (Grecia). In questo lasso di tempo il TLC avrà le carte in regola per raggiungere la potenza di un Medicane (uragano mediterraneo di categoria 1), spostando il proprio asse verso il Mar Egeo. Nella giornata di sabato 29 settembre 2018 il sistema molto probabilmente approderà in Grecia, scatenando violentissime raffiche di vento e alluvioni. Al momento non si conosce l’esatto punto dove effettuerà il landfall (approdo) sul territorio greco in quanto tali sistemi, una volta divenuti autonomi, sono spesso molto imprevedibili e potrebbero cambiare gli scenari attesi dai centri meteorologici.

La Sicilia ionica verrà coinvolta da Zorbas?

Autopromozione

639effaec12ffaacdf1606668d40ff43

Le possibilità che il ciclone possa approdare sulla Sicilia ionica sono bassissime, ma questo non vuol dire che Zorbas non riuscirà ad influenzerà le condizioni atmosferiche della costa orientale sicula. Secondo i dati attuali, difatti, entro la giornata di domani si attende un ulteriore aumento della ventilazione (N/NE) tra catanese e siracusano, con raffiche che entro il pomeriggio potrebbero raggiungere i 60-70 km/h (meno sul catanese). Probabile l’arrivo al pomeriggio di qualche pioggia, rovescio o temporale tra catanese e  siracusano, così come sul comparto etneo orientale e sui Peloritani ove potrebbe prendere vita lo stau (ristagno) a causa della ventilazione umida di Levante presente in quota. Possibili piogge sparse anche tra basso ennese, ragusano e basso nisseno. Entro sabato, secondo i dati attuali, il quadro meteorologico su queste zone tenderà già a migliorare a causa dell’allontanamento di Zorbas verso il Mar Egeo. Salvo novità, sulle restanti province siciliane non si attendono precipitazioni, salvo innocui annuvolamenti di passaggio. Atteso un lieve rialzo delle temperature entro il fine settimana, con valori tendenti a riportarsi in linea con la media climatica del periodo.
Weather Sicily monitorerà costantemente l’evoluzione e la posizione di Zorbas. Qualora dovessero emergere novità dalle immagini satellitari saremo pronti ad informarvi costantemente sull’evoluzione tramite i nostri canali social.

Editoriale redatto da Simone Pecorella e Gabriele Costanzo – 27/09/2018 ore 19:12 – ©weathersicily.it



Le previsioni meteorologiche e tutti i servizi offerti da Weather Sicily sono gestiti da appassionati di meteorologia, curate sulla base delle informazioni dei modelli matematici, aggiornate con la massima precisione possibile. Appassionati che seguono da anni la meteorologia siciliana e che hanno maturato nel tempo una certa competenza sul campo.

Weather Sicily non potrà essere considerata responsabile per ogni o qualsiasi danno che potesse derivare a soggetti giuridici terzi, società, enti o persone in relazione all'uso delle previsioni meteorologiche. In nessun caso sarà responsabile per qualsiasi tipo di danno, inclusi, senza limitazioni, i danni derivanti dalla perdita di beni, profitti e redditi, danni biologici, quelli derivanti dal costo di ripristino, di sostituzione, od altri costi similari, diretti od indiretti, incidentali o consequenziali, ovvero anche solo ipoteticamente collegabili con l’uso delle previsioni meteorologiche.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

La documentazione, le immagini, i caratteri, il lavoro artistico, la grafica, il software e gli altri contenuti del sito, tutti i codici e format scripts per implementare il sito, sono di proprietà di Weather Sicily. Il materiale contenuto nel sito Web è protetto da copyright. E' fatto, pertanto, divieto di copiare, modificare, caricare, scaricare, trasmettere, pubblicare, o distribuire per se stessi o per terzi per scopi commerciali se non dietro autorizzazione scritta.

E' consentita la condivisione di news e dati a condizione di citare il nostro sito. I Widget da noi offerti sono gratuiti e usufruibili a tutti coloro i quali volessero prelevarli.