Sicilia, ultima fase di maltempo martedì: attesi rovesci, temporali e forti venti di Grecale.

Buonasera amici di weathersicily.it. Un vasto campo anticiclonico di natura azzorriana si è situato tra l’Atlantico e il Regno Unito, favorendo sul bordo orientale europeo la discesa di una goccia fredda artica attualmente situata sul medio-basso Tirreno. Durante il corso della nottata la nostra regione è stata investita dal fronte occluso della depressione, ovvero da una linea temporalesca che si è gradualmente spostata da ovest verso est. Da evidenziare un primo calo delle temperature.

Situazione attesa per la serata di lunedì 22 ottobre 2018  – Attendibilità 70% (MEDIO-ALTA)

| Grafica weathersicily.it |

Nel corso della serata odierna il nocciolo freddo di -22°C alla quota di 5.000 m circa (500 hPa) tenderà ad abbassarsi sul basso Tirreno, avvicinandosi precisamente tra il trapanese e il palermitano tirrenico. Quest’ultima manovra consentirà, dopo l’attuale pausa, un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche sul comparto occidentale e sul palermitano tirrenico tramite l’avvio del flusso umido nord-occidentale/occidentale. Rovesci e temporali (localmente a carattere grandinigeno sulle zone costiere) coinvolgeranno dunque trapanese, palermitano, agrigentino e nisseno occidentale. Possibili fenomeni pelo-costa, tenteranno di organizzarsi a ridosso della costa messinese orientale. A cavallo con la nottata a seguire, 23 ottobre 2018, la configurazione indicata consentirà l’attivazione di un flusso umido occidentale in quota anche sulle zone costiere della costa sud, ove verranno a formarsi celle temporalesche marittime dirette verso l’agrigentino, il basso nisseno, il ragusano e il basso siracusano. Anche qui persiste la possibilità di fenomeni grandinigeni, specie a ridosso della costa. Attesi temporali sparsi anche sulle isole minori: Ustica, Egadi, Pantelleria e Pelagie.

| Grafica weathersicily.it |

Situazione attesa per martedì 22 ottobre 2018  – Attendibilità 70% (MEDIO-ALTA)

Il vortice depressionario (goccia fredda) indicato entro la giornata di martedì 23 ottobre 2018 tenderà velocemente a spostarsi a ridosso dell’area sud-orientale sicula, allontanandosi pian piano verso il basso Ionio a seguire. Tale configurazione causerà un netto cambio delle correnti, predisponendole su buona parte dell’isola dai quadranti nord-orientali. Sul comparto tirrenico centro-occidentale giungerà una ritornante perturbata tramite il nuovo flusso umido di Grecale, tendente ad abbordare nuovamente anche il settore occidentale ove i fenomeni potrebbero sconfinare fin verso il basso trapanese/basso agrigentino occidentale. Lungo le catene montuose dell’area settentrionale i fenomeni si presenteranno possibilmente persistenti a causa della barriera orografica che causerà il noto effetto stau (ristagno), ovvero sui monti del palermitano, Madonie e Nebrodi. L’intensa ventilazione, tra la mattina e il pomeriggio, tuttavia, potrebbe consentire lo sconfinamento dei fenomeni sull’alto ennese e sull’alto nisseno. Instabilità sparsa al pomeriggio anche sul messinese orientale. Correnti orientali in quota investiranno l’area ionica, ove si attende anche qui un peggioramento tra catanese e siracusano ionico entro la serata a causa del flusso umido marittimo. Possibile coinvolgimento del ragusano orientale in quest’ultima fase. Residua instabilità, sempre in serata, sui rilievi settentrionali.

Autopromozione

639effaec12ffaacdf1606668d40ff43

La ventilazione, come anticipato, tenderà a predisporsi dai quadranti nord-orientali. Attese raffiche di moderata/forte entità su tutta l’area regionale. Molto mosso il basso Tirreno occidentale e il basso Ionio, mosso il settore orientale tirrenico. Poco mossi i bacini del messinese ionico e della costa sud sottocosta. Molto mosso o agitato il Canale di Sicilia in mare aperto.

Temperature in ulteriore calo tra la serata odierna e le ore notturne, in graduale rialzo durante le ore diurne di martedì, anche se la forte e secca ventilazione di Grecale accentuerà la sensazione di freddo. Atteso qualche altro cm di neve fresca su Etna nord oltre i 2.600 m circa.

22/10/2018 ore 16:17 – ©weathersicily.it



Le previsioni meteorologiche e tutti i servizi offerti da Weather Sicily sono gestiti da appassionati di meteorologia, curate sulla base delle informazioni dei modelli matematici, aggiornate con la massima precisione possibile. Appassionati che seguono da anni la meteorologia siciliana e che hanno maturato nel tempo una certa competenza sul campo.

Weather Sicily non potrà essere considerata responsabile per ogni o qualsiasi danno che potesse derivare a soggetti giuridici terzi, società, enti o persone in relazione all'uso delle previsioni meteorologiche. In nessun caso sarà responsabile per qualsiasi tipo di danno, inclusi, senza limitazioni, i danni derivanti dalla perdita di beni, profitti e redditi, danni biologici, quelli derivanti dal costo di ripristino, di sostituzione, od altri costi similari, diretti od indiretti, incidentali o consequenziali, ovvero anche solo ipoteticamente collegabili con l’uso delle previsioni meteorologiche.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

La documentazione, le immagini, i caratteri, il lavoro artistico, la grafica, il software e gli altri contenuti del sito, tutti i codici e format scripts per implementare il sito, sono di proprietà di Weather Sicily. Il materiale contenuto nel sito Web è protetto da copyright. E' fatto, pertanto, divieto di copiare, modificare, caricare, scaricare, trasmettere, pubblicare, o distribuire per se stessi o per terzi per scopi commerciali se non dietro autorizzazione scritta.

E' consentita la condivisione di news e dati a condizione di citare il nostro sito. I Widget da noi offerti sono gratuiti e usufruibili a tutti coloro i quali volessero prelevarli.