Sicilia, fase perturbata localmente da attenzionare. Maxi nevicate sull’Etna.

Buonasera amici di weathersicily.it. Archiviato il veloce richiamo mite di natura prefrontale, la nostra regione ha registrato un repentino calo dei valori termici durante le ultime 24 ore, questo grazie allo spostamento della perturbazione atlantica verso levante che ha consentito un cambio delle correnti. In eredità, l’irruzione polare-marittima, lascerà una goccia fredda in quota tendente ad isolarsi in queste/prossime ore sul Mar Ionio. Tale cut-off tenderà a scavare un vortice depressionario su tale porzione di mare, trasferendosi entro domani sul Mar Libico: si tratterà di una perturbazione afro-mediterranea.

Maltempo in arrivo: localmente intenso

| Grafica weathersicily.it |

La configurazione descritta consentirà dunque l’avvio di un flusso umido in quota proveniente da sud-est, in rotazione a E/NE entro la giornata di martedì 5 febbraio 2019. Le province sicule maggiormente coinvolte dalla fase perturbata saranno quelle orientali e settentrionali, specie il messinese ove entro la serata odierna/prossima notte si attende la curvatura della linea di convergenza attualmente presente sul Mar Ionio (squall-line), dove si registrano numerose fulminazioni. Una volta ruotate le correnti in E/NE sarà anche il turno del settore tirrenico, ove si attende intensa ventilazione di Grecale al suolo entro la notte in arrivo. Situazione da attenzionare in quanto la linea instabile tenderà a soffermarsi per diverse ore, apportando possibili, locali, nubifragi: specie sul messinese orientale. Da non sottovalutare lo stau a ridosso dei rilievi settentrionali ed orientali esposti al flusso orientale, ove le precipitazioni potrebbero presentarsi intense e persistenti (monti dell’alto palermitano, alte Madonie, alti Nebrodi, etneo orientale ed Iblei orientali).

Quota neve in rialzo: maxi nevicate sull’Etna

La quota neve tenderà ad alzarsi di diversi metri poichè a settentrione non è presente aria particolarmente fredda, questo a causa del richiamo mite delle precedenti ore che ha riscaldato i medio-bassi strati (l’aria fredda atlantica scorre a S/SW del minimo). A fare il pienone di neve sarà l’Etna (specie il versante orientale), dove entro domani sera potrebbe accumularsi oltre mezzo metro di neve fresca oltre i 1.600 m circa.

Adesso andiamo ad analizzare il quadro previsionale per il pomeriggio/sera e le prossime 24 ore.

Previsioni meteo regionali valide per il pomeriggio-sera di lunedì 4 febbraio 2019 – Attendibilità 60% (MEDIO-BASSA)

Autopromozione
639effaec12ffaacdf1606668d40ff43

Contesto prettamente molto nuvoloso su tutta l’area regionale, con rovesci e temporali tendenti a presidiare l’area del messinese, catanese, siracusano e del ragusano. Instabilità sparsa altrove, tendente a placarsi (possibilmente) sui settori centro-meridionali entro sera. Persiste marcata instabilità sul messinese ed alto catanese. Peggiora sul comparto tirrenico. Instabilità sparsa sul siracusano ionico.

Venti deboli o moderati da E/NE, tendenti a divenire forti sui bacini occidentali entro sera. Mari poco mossi, tendente a divenire mosso o molto mosso il basso Tirreno occidentale. Temperature stazionarie al suolo, in aumento in quota.

*Quota neve: in rialzo dai 1.300/1.400 m fin i 1.500/1.600 m entro sera.

Previsioni meteo regionali valide per martedì 5 febbraio 2019 – Attendibilità 60% (MEDIO-BASSA)

Autopromozione
639effaec12ffaacdf1606668d40ff43

Entro la notte si attende il clou della fase perturbata con temporali e piogge persistenti tra messinese, alto catanese e alto palermitano. Possibili nubifragi sul messinese orientale. Instabilità sparsa tra siracusano, ragusano, basso nisseno ed ennese. Al mattino contesto prettamente nuvoloso con precipitazioni ancora diffuse sul settore tirrenico/ionico. Instabilità tra ragusano e basso nisseno. Al pomeriggio situazione in graduale miglioramento: ultime precipitazioni sui rilievi tirrenici, messinese e comparto ionico, tendenti a divenire sparse e meno frequenti entro sera.

Venti forti di Grecale: mari generalmente molto mossi o agitati, poco mossi i bacini meridionali sottocosta. Temperature in rialzo nei valori minimi.

*Quota neve: intorno ai 1.600 m circa sul comparto etneo, oltre i 1.700 m circa altrove. Atteso un deciso scioglimento delle nevi tra Madonie e Nebrodi sotto i 1.500/1.600 m circa.

04/02/2019 ore 13:58 – ©weathersicily.it


Le previsioni meteorologiche e tutti i servizi offerti da Weather Sicily sono gestiti da appassionati di meteorologia, curate sulla base delle informazioni dei modelli matematici, aggiornate con la massima precisione possibile. Appassionati che seguono da anni la meteorologia siciliana e che hanno maturato nel tempo una certa competenza sul campo.

Weather Sicily non potrà essere considerata responsabile per ogni o qualsiasi danno che potesse derivare a soggetti giuridici terzi, società, enti o persone in relazione all'uso delle previsioni meteorologiche. In nessun caso sarà responsabile per qualsiasi tipo di danno, inclusi, senza limitazioni, i danni derivanti dalla perdita di beni, profitti e redditi, danni biologici, quelli derivanti dal costo di ripristino, di sostituzione, od altri costi similari, diretti od indiretti, incidentali o consequenziali, ovvero anche solo ipoteticamente collegabili con l’uso delle previsioni meteorologiche.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

La documentazione, le immagini, i caratteri, il lavoro artistico, la grafica, il software e gli altri contenuti del sito, tutti i codici e format scripts per implementare il sito, sono di proprietà di Weather Sicily. Il materiale contenuto nel sito Web è protetto da copyright. E' fatto, pertanto, divieto di copiare, modificare, caricare, scaricare, trasmettere, pubblicare, o distribuire per se stessi o per terzi per scopi commerciali se non dietro autorizzazione scritta.

E' consentita la condivisione di news e dati a condizione di citare il nostro sito. I Widget da noi offerti sono gratuiti e usufruibili a tutti coloro i quali volessero prelevarli.